Skip to main content Skip to site footer

You are using an outdated browser. Please upgrade your browser to improve your experience.

Dicembre: Che cosa è successo?

one month ago

QUICK LOOK
I MERCATI

Dicembre

-5,9%

S&P 500

-4,3%

EURO STOXX 50

-1,6%

FTSE 100

-3,9%

CAC 40

-3,3%

DAX 30

0,4%

BEL 20

-3,7%

FTSE MIB

-1,6%

IBEX 35

-4,7%

TOPIX
   
 Fonte dati: Bloomberg 30.12.2022
L'ingorgo delle petroliere

L’ingorgo delle petroliere

L'Unione europea ha annunciato un tetto di 60 dollari al barile sulle esportazioni di petrolio russo. L'accordo vieta di assicurare qualsiasi petroliera delle nazioni del G7 che trasporti petrolio a un prezzo superiore, con il risultato di decine di petroliere in coda all’imbocco del Mar Nero. Malgrado gli ovvi problemi di approvvigionamento, il prezzo del petrolio ha toccato minimi annuali, prima di risalire sopra gli 80 dollari al barile mentre la Cina annunciava l’allentamento delle restrizioni anti-Covid. Intanto, mentre le major petrolifere registravano profitti record, il valore di ExxonMobil ha superato Tesla per la prima volta dal 2020.

L’allentamento della Cina

L’allentamento della Cina

La rigida politica cinese zero-Covid è stata abbandonata dopo diffuse proteste. L’allentamento del lockdown è stato accolto favorevolmente, dopo mesi di restrizioni che hanno frenato l'economia cinese e condizionato la domanda globale. Permane il rischio che il coronavirus possa diffondersi incontrollato tra una popolazione in gran parte non vaccinata, con alcuni modelli che prevedono fino a 1 milione di morti. La Cina ha adeguato la classificazione dei decessi Covid di conseguenza. Ne dovrebbero conseguire una ripresa della crescita e un allentamento delle catene di approvvigionamento globali, anche se è improbabile che tali ricadute positive possano essere avvertite prima della prossima estate. 

Top Trump recessione

Top Trump recessione

Sui mercati si vocifera della più ripida inversione della curva dei rendimenti dei titoli di stato USA da oltre quarant'anni. Ma che cosa significa? Detto semplicemente, le obbligazioni a breve scadenza segnalano rialzi dei tassi di interesse, mentre le obbligazioni a lunga scadenza prevedono una crescita più lenta in futuro. Ciò rispecchia efficacemente la recente retorica della Federal Reserve (Fed) statunitense. La Fed ha promesso di eliminare l'inflazione dal sistema con un rialzo dei tassi, anche a costo di sacrifici economici. L’inversione della curva dei rendimenti potrebbe significare che la recessione batte l'inflazione.

We use cookies to give you the best possible experience of our website. If you continue, we'll assume you are happy for your web browser to receive all cookies from our website. See our cookie policy for more information on cookies and how to manage them.