Skip to main content Skip to site footer

You are using an outdated browser. Please upgrade your browser to improve your experience.

Agosto: Che cosa è successo?

3 months ago

QUICK LOOK
I MERCATI

Agosto

-4,2%

S&P 500

-5,1%

EURO STOXX 50

-1,9%

FTSE 100

-5,0%

CAC 40

-4,8%

DAX 30

-5,6%

BEL 20

-3,8%

FTSE MIB

-3,3%

IBEX 35

1,2%

TOPIX
   
 Fonte dati: Bloomberg 31.08.2022
Tech rebounds

La ripresa della tecnologia

Dai minimi toccati a metà giugno, quando il Nasdaq era in calo del 30% dai suoi massimi, il settore tecnologico ha registrato un'impennata. Come mai? In parte si è trattato di un recupero naturale dopo i forti ribassi del primo semestre, con gli investitori desiderosi di raccogliere i loro titoli preferiti a prezzi stracciati. Ma non tutti i grandi nomi sono risaliti. Mentre Apple e Amazon hanno alimentato il rally, Meta Platforms (ex Facebook) fatica ancora a convincere gli investitori con il suo nuovo modello di entrate virtuali. E il prezzo della star del lockdown Zoom è tornato sulla terra, con il titolo scambiato di nuovo a livelli pre-pandemia.

Green win

Vittoria verde

L'Inflation Reduction Act del presidente Biden è stato approvato da entrambe le Camere del Congresso ed è diventato legge. Con un valore di oltre 700 miliardi di dollari, le proposte sono una versione ridotta del programma post-Covid ‘Build Back Better’, originariamente lanciato a 4 mila miliardi. Pur mirando a ridurre le forze inflazionistiche, come i prezzi dei farmaci da prescrizione, la legge si occupa per la prima volta anche di clima. Saranno offerti crediti d'imposta a lungo termine agli sviluppatori di energie rinnovabili. È una vittoria importante per Joe Biden in vista delle elezioni di medio termine di novembre. Ma è stata anche salutata come “un'opportunità generazionale per l'energia pulita".

Drought strikes

Emergenza siccità

Con picchi negli Stati Uniti, in Europa e in Cina, l'emisfero settentrionale sta soffrendo di una siccità diffusa. La tempistica non è delle migliori. La produzione agricola è stata colpita, proprio mentre i raccolti ucraini hanno subìto un crollo. E il livello dell'acqua nei principali corsi d'acqua, come il Reno e lo Yangtze, ha raggiunto minimi storici. Le spedizioni non possono transitare, quindi le catene di approvvigionamento stanno rallentando. Le acque ormai a livello di fondale compromettono il funzionamento delle centrali idroelettriche e nucleari, proprio quando l'importazione di energia elettrica è limitata. I timori per l'inflazione e la crescita si aggiungono alle preoccupazioni per il cambiamento del clima. La risposta della Cina? Richieste di più carbone per stimolare la produzione industriale.

We use cookies to give you the best possible experience of our website. If you continue, we'll assume you are happy for your web browser to receive all cookies from our website. See our cookie policy for more information on cookies and how to manage them.